L’elettromiografia di singola fibra (SFEMG) è un particolare tipo di elettromiografia che studia i potenziali d’azione di singole fibre muscolari.

Si tratta della metodica di scelta più sensibile nello diagnosi della miastenia gravis, sia oculare che generalizzata, e della sindrome di Lambert-Eaton (sindrome miasteniforme).

Vengono normalmente studiati con l’elettromiografia di singola fibra i muscoli frontali, il muscolo orbicolare dell’occhio, il muscolo estensore comune delle dita.

L’esame può avvenire o con attivazione volontaria del muscolo studiato, o con stimolazione elettrica di bassa intensità. Il valore fondamentale nell’elettromiografia di singola fibra è il jitter, che aumenta nelle sindromi miasteniche per un rilascio atipico ed incostante di acetilcolina dalla placca neuromuscolare.

Utilizziamo nell’elettromiografia di singola fibra aghi monouso con filtri che riducono la banda passante per eliminare tutti segnali spuri e lontani dalle singole fibre studiate.

L’elettromiografia di singola fibra può evidenziare difetti della trasmissione di placca anche in assenza di chiare manifestazioni di debolezza neuromuscolare e quando altre metodiche, come la stimolazione ripetitiva e i dosaggi anticorpali ottengono risultati negativi.